Archivi

Lenzuola di Cenere

Lenzuola di cenere sul grigio bianco del cielo – sotto blocchi di dense nuvole come onde di macigni, sepolto, soffoca il tramonto amaranto d’un sole immobile. Si fanno grigi anche gli occhi, i nostri, mentre muta la bruma raccoglie spettri d’estate. Canteranno i gufi nel buio, ma nella sabbia ruvida della notte anche l’ultima stella […]

Continua a leggere

Ricordi di Rose

Ancora il tempo delle risate, verrà forse con l’Inverno – ma sarà Neve ad annebbiare i suoni, non è nostro lo scorrere di un tempo celato al tuo mondo che mi schiva e mi sotterra. (E mi ha nascosta, nell’angolo ultimo dove nessuna mano giunge casuale). Velleità d’infinito spengono i fuochi della ragione, quando pare […]

Continua a leggere

Terra Matrigna

Il deserto nella mente, pensieri attutiti dal vuoto. Dove restano i vigneti, a pulire la monotonia delle voci, sorgono tramonti si spengono albe nelle buie fosse comuni di una terra madre (matrigna) di artefatto orgoglio. Dove restano i colli, a spezzare paesaggi morti in abbuffate di carsica roccia, si elevano si allontanano musiche IDEE parole […]

Continua a leggere

Pensieri Nascosti

Pensieri nascosti nell’ultimo angolo di memoria, l’alba schiude porte e indebolisce barriere – era nostra l’alba, di quel lampione che (ricordo) come faro spegneva la notte e iniziava la strada, la lontananza nella distanza di orologi interminabili, che sordi richiamano ancora i loro minuti dispersi nel mare. Inutili crocifissioni d’idee nel mutare inconsapevole di un […]

Continua a leggere

Le strade del mondo

Correvo una volta, a mani scalze e piedi provati dalla solitudine – e dal buio delle strade dimenticate agli angoli di paesi morti, fra campagne coperte di edera e muschio. Rincorse di una vita a finti baluardi instabili che al vento cedono voti e destini, attraverso passi sempre più disillusi ho incrociato le strade del […]

Continua a leggere

Contorni di Vetro

Contorni di vetro, come linee d’acqua gelata nel freddo riflesso di notti assordanti – nel silenzio del loro vuoto, nel gelo del loro nulla. Bianche testimonianze di voci, su uno specchio muto che oggi tradisce immagini di noi. E bagliori d’autunno restano – su uno specchio muto, ancora in cerca di sole*.   GRS   […]

Continua a leggere

Equinozio

Dove poggiano farfalle, viveva l’estate. Al risveglio dell’alba è di fredda bruma il balcone, controsensi di tiepido sole dove pungono i rami sottili d’un aria che sfiora di sussurri il mutare dei colori. Intimi ricami di malinconia nelle fragili ombre d’alberi come scheletri di petali passati, margherite che gialle toccano il cielo come ultimi baluardi […]

Continua a leggere

Chiocciole

Restano i corvi. Su cieli infidi di pioggia, a forare nubi di raso che stoiche coprono ombre d’azzurri riverberi. E sul sentiero chiocciole, nella certezza vana della terra… finché – piano, anche noi dimenticheremo.   GRS

Continua a leggere

Corre la strada

Corre la strada, nera e indorata di lumi. Mi cullasse il sonno potrei, forse – riaverti fra le dita infangate di pianto… Corre il giorno, scadono le ore e i sorrisi. Cedo alla notte, gendarme di lacrime che magre riempiranno occhi di nuovo spenti. Come mancanza, in un’eclissi di gioie passate.   GRS

Continua a leggere

Piume maestre

Stupore, d’assurdi vani d’azzurro vuoto… scrollati dalle mie mani invischiate di cera fredda e molle – rinascono le piume maestre sul dorso delle ali mie nere, per ogni sogno saranno nuove e abbandoneranno i miei campi le tinte della paura. Non ho catene ai tuoi polsi, così curami – o in purpurea pace abbandonami.   […]

Continua a leggere