Fra 17 e 19

Fra 17 e 19 sillabe, l’abituale conta degli haiku inframezzata da un katauta.

vigne in prevàl* –
quante mani al lavoro
al primo caldo
#haiku   8 marzo

una mimosa –
solo un rametto giallo
fra piatti e pentole
#haiku   8 marzo

luci di notte –
ho ceduto ad un’onda
la memoria del mare
#katauta   10 marzo

resto a guardare
dietro i meli fioriti –
goriska brda**
#haiku   23 marzo

i primi caldi –
una barca spiaggiata
aspetta il mare
#haiku   31 marzo

segni di fumo –
cosa racconta il cielo
a primavera?
#haiku   1 aprile

[GRS]

* Il Prevàl è una piana racchiusa fra i rilievi del Collio goriziano, coltivata a viti e cereali e percorsa da innumerevoli sentieri pedonali e ciclistici immersi in un’oasi di pace.

** Goriska Brda, il Collio sloveno

Di haiku, e non.

Così anche l’evento di sabato pomeriggio è andato, accompagnato dai laghi e dal vento dispettoso che ha portato voci e tanzaku lontano.
In occasione del festival Strofe dipinte di Jazz 2016, che da anni ormai vivacizza l’estate in quel di Romans d’Isonzo, sabato 16 luglio ci siamo trovati a chiacchierare e a leggere di haiku e non solo.
Con Andrea Cecon, Valeria Simonova-Cecon, Elisa Bernardinis e Gaia Rossella Sain (ovvero, io).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Grazie a chi ha partecipato – ed eravate tanti!
Grazie a chi ha organizzato e ha reso il tutto possibile: Anisia, Ilaria, Gianluca… solo per citarne alcuni, parte di uno staff vivace e disponibilissimo.
Grazie a chi ha scelto di farsi scegliere dalle nostre parole, raccogliendo i nostri haiku appesi al cerchio d’alberi che ci ha ospitati.

Scatti misti dal pubblico: grazie ancora, arrivederci alla prossima lettura!

Strofe dipinte di Jazz 2016

14-15-16 luglio 2016: ci siamo, come ogni anno i laghetti di Romans d’Isonzo (GO) prendono vita a ritmo di jazz, in equilibrio fra musica e arti diffuse.

Quest’anno, in occasione del festival Strofe dipinte di Jazz, ci siamo anche noi – e con “noi” intendo Andrea CECON (haijin, vicepresidente dell’Associazione Italiana Haiku), Valeria Simonova-CECON (haijin, traduttrice), Gaia Rossella SAIN (e cioè, io).
Parleremo di haiku, ma non solo: faremo un excursus su questo genere e su altre simili forme poetiche che ci appassionano (senryu per Valeria, katauta per me, haibun per Andrea)… per scoprire lo spirito del mondo nascosto in pochi momenti scritti.

Locandina: strofe16luglio

Non mi dilungo troppo adesso: chi può esserci è il benvenuto.

Ci trovate sabato 16 luglio, ore 17.00, a Romans d’Isonzo (Go).
Zona dei laghetti Fipsas: vi aspettiamo in un palco naturale immerso fra alberi e acque dolci.

Ovviamente non mancheranno vino e birra! Un esempio? Vicino a noi l’enoteca, per un calice di Malvasia di Vignai da Duline o di Collio Bianco di Edi Keber!

[nonsolohaiku]

Katauta, tanka e senryu sparsi degli ultimi mesi.
Purtroppo il tempo è tiranno, ma la scrittura resta e c’è sempre.

[11 febbraio 2016] #tanka

un crocus viola
invoca primavera –
sale la strada

calici al panorama
in anticipo il sole

* * *

[5 marzo 2016] #katauta

solitudini –
la neve ha celato
la via delle camelie

Poichè “solitùdini” è una parola sdrucciola, questo ku conterebbe 4 sillabe secondo metrica.

* * *

[8 marzo 2016] #katauta

dita di giallo
sul colle che dà al sole –
ogni petalo un volto

* * *

[16 marzo 2016] #senryu

spezie e cannella –
in una tazza di te
mondi riuniti

* * *

[17 marzo 2016] #tanka

nel grande verde
la gonna delle fate
di cielo e rame

lentiggini e trifogli
e una pinta di guinness

* * *

[21 marzo 2016] #katauta

luna crescente –
indossano nostalgia
lontani occhi d’argento

* * *

[25 marzo 2016] #tanka

imperscrutabile
il cielo alla finestra –
nuvole argento

principessa Kaguya
guarda altrove stanotte

* * *

[29 marzo 2016] #katauta

copiano il cielo
distese di tarassaco –
mille Soli fra il verde

* * *

[31 marzo 2016] #katauta

merli fra i rovi –
asparagi selvatici
nel cesto del viandante

* * *

[2 aprile 2016] #katauta

torna la notte –
solo un gatto randagio
accarezza la luna

[GRS]

Per chi volesse seguirli giorno per giorno, just follow on Facebook. 😉
https://www.facebook.com/gaia.r.sain