Preval.

Piove.
A vedermi adesso
sono il laghetto del Preval

resto orizzonte
per volontà di legge fisica,
ma la mia superficie dritta è
bucherellata
martoriata

rimango linea
sapendo
che sarà grandine.

[GRS]

*Preval, piccola e bucolica piana ai piedi del Collio cormonese, dove si allungano pacati alcuni laghetti per la pesca immersi nel verde.

Riassunti e Indici

Per un appuntamento di Taglio Poetico che si chiude, inizia un altro angolo di poesia – o potremmo anche dire che sarà un’edizione speciale della rassegna poetica in Enoteca, quella che si terrà giovedì 12 luglio alle 20.45 a Cormons: Salvatore Cutrupi presenta infatti la sua nuova silloge, “Le stelle che tornano”, assieme a Giovanni Fierro e agli editori Patrizia Dughero e Simone Cuva di QuDu Libri.

locandina salvatore-1

La serata assieme a Carlo Selan e Mario Famularo è stata un bel successo, due voci che il pubblico ha letteralmente scoperto e subito apprezzato – così come la pittura di Ilario deMartin; un incontro che come sempre ha portato alla luce la necessità del fare poesia oggi.
Davvero grazie: grazie a tutti e tre gli ospiti, e a tutti voi che anche stavolta ci avete dato fiducia. Siete sempre di più!

Questo slideshow richiede JavaScript.

E noi quindi vi aspettiamo ancora: sempre giovedì, sempre in Enoteca, sempre a dire poesia. Stavolta anche con la musica, una sorpresa!

Clessidra

L’hanno detto anche a me,
giù al bar –
mi hanno detto che
“basterà il tempo”
e poi ovviamente
“vedrai, passerà”

invece
il mio conto funziona all’inverso,
mi riempio di granuli e gravità

sono
l’altra metà della clessidra
dove tutto cade
tutto resta

mi servirebbe una mano
qualcuno dovrebbe girarmi
farmi scorrere ancora
resettare le impostazioni a
“prima di te”

qualcuno dovrebbe girarmi

qualcuno potrebbe aggiustarmi?

[GRS]

(Nopoetry)

L’assurdo è anche
cercare
dentro tre gintonic
quattro tagli
gli spritz e tutti i pelinkovaz
le parole giuste,
quelle che alle fine non so mai dire
quelle che non ti bastano

quelle che alla fine
non escono

L’assurdo è cercarle,
scavare in fondo
sapere che mancano –
poi
vederti dall’altro lato del vetro
e in un istante

trovarle

trovarle
tutte quante.

[GRS]

Taglio Poetico… young edition!

locandina taglio poetico-page-001

Ve lo devo dire: ci aspetta un Taglio Poetico speciale, il 5 luglio in ENOTECA a Cormons. Una serata con due voci giovani del nostro panorama poetico regionale, che hanno tanto da dire e soprattutto lo dicono davvero bene!

Saranno con noi Mario Famularo, classe ’83, avvocato di base a Trieste ma di origini napoletane, che ci parlerà dei suoi molti progetti e del suo ultimo libro “L’incoscienza del letargo”; e poi Carlo Selan, che di anni ne ha 22 ma già ha alle spalle una silloge con Campanotto Editore e un sacco di collaborazioni pregevoli.
A dar colore alle parole, la pittura di Ilario Demartin.

Anche stavolta vorremo ricordarvi che la poesia non è solo quella che era d’obbligo leggere sui manuali scolastici… ascoltateci.

Haikulist.

Caspita, tre mesi senza la conta degli haiku? Recuperiamo… eccoli qui!

[20 giugno]
gli occhi di un bimbo
oltre la recinzione –
un aquilone

[19 giugno]
mio figlio impara
a conoscere il sole –
signor papavero

[15 giugno]
venti di Libia
tace perfino il canto
delle cicale

[25 maggio]
luminosissima
questa notte la luna –
più nero il cielo

[15 maggio]
wandering bees –
not even a dandelion
or a daisy

[13 maggio]
cherry plums –
just one bite
on the outside

[3 maggio]
sparkling ribolla –
all the shades of summer
in my glass

[20 aprile]
così sottili
le prime foglie verdi –
così sottili

 

[GRS]

21 giugno di poesie fatte.

La sera del 21 giugno, lo abbiamo detto, eravamo a Medea per un bellissimo evento poetico assieme all’amico Salvatore Cutrupi, all’incredibile Walter Lauri e ai ragazzi dell’Istituto dei Padri Trinitari.

Vi lascio un video con alcuni dei miei testi, con un ringraziamento a tutti i presenti che ci hanno accolto meravigliosamente.

 

Glitches.

Estetica
essenziale –
il calice senza sbeccature,
l’ordine non retto
nella geometria degli spigoli.
Il bicchiere a destra
e sul tavolo apparecchiato
mi raccomando!,
cromatismi
fra tumbler e tovaglioli.

Forse dovrei pensare alle cose
quelle che dici
le cose serie,
ma
divagare tra gli arcobaleni
ti trasporta vent’anni indietro,
quando il gioco era
temperare le matite –
oggi scrivo a penna
per paura di affilarmi le dita,
enumero ogni scalino
e la maglia nera
sta sempre sul pantalone nero.

Estetica
essenziale –
il colore della collana,
la disposizione delle costine,
camminare
senza calpestare le linee…
così
       contare
si fa
       esistenziale

elencando gli intervalli fra un vuoto
un altro vuoto

un vuoto

un vuoto

un

 

[GRS]

Nostra signora dell’ansia.

Un giorno, me lo ricordo
guardavamo le foto di scuola –
avevi la faccia nera
quasi un funerale
invece
era la recita di fine anno.

Da te ho imparato
ad abbassare lo sguardo,
a parlare dentro le mani
e poi tenerle chiuse
strette
intorno alla vita –
forse anche la mia
doveva avere quattro lati
per esser normale
invece
sono un poligono irregolare
il mio baricentro
non sta al centro
e poi cosa credi?
Non sono i tempi ad esser cambiati
ma io ad averli falliti.
E poi cosa credi?
Non ho il diritto di essere felice,
le mie
sono tutte stronzate.

Ma non lo vedi?
Questa casa non sarà un albergo
eppure ognuno
mangia un piatto diverso
in piedi
nella sua stanza muta.

[GRS]

Riassuntaggio!

Con tante cose successe nell’ultimo periodo, ho dimenticato di lasciar traccia degli appuntamenti trascorsi. E quindi:

  • venerdì 18 maggio, grazie a Giovanni Fierro che mi ha invitata a partecipare ad una splendida edizione di Fare Voci assieme a Natalia Bondarenko, in occasione del festival internazionale di storia èStoria. Grazie a tutti, il pubblico e gli amici presenti: è stata una gran serata!

    Questo slideshow richiede JavaScript.

  • sabato 19 maggio, workshop di poesia haiku alla Fiera dell’Oriente di Udine. Grazie all’associazione Kitsune che come sempre mi da fiducia per questi eventi, è stata una cornice meravigliosa in cui parlare di haiku e poesia giapponese!
    32972214_1620049301377304_4361399170074935296_n
  • sabato 26 maggio, premiazione del concorso poetico Città di Gorizia. Grazie a tutti: all’associazione Nuovo Lavoro, alla giuria, al presidente Alberto Princis, agli altri partecipanti e vincitori, all’orchestra, alle autorità presenti e alla grande presenza di pubblico!
    Per chi avesse piacere, trovate il video completo della premiazione su YouTube, qui.

    Questo slideshow richiede JavaScript.

  • domenica 27 maggio, il salotto haiku in occasione di consAPEvolmente! Con Guido Cupani, Toni Piccini, Andrea Cecon e l’esibizione allo shakuhachi di Daniele Varelli. Sicuramente da ripetere, è stata una delle più belle haiku-occasioni a cui abbia partecipato: grazie davvero a tutti i poeti, all’associazione Kitsune, ai presenti e all’azienda mieli Zorzet che ci ha permesso di assaggiare i suoi prodotti e di preparare una buonissima kasutera cake!

    Questo slideshow richiede JavaScript.

  • sabato 2 giugno, la premiazione del 15° concorso internazionale di haiku per bambini! Organizzato dalla JAL Foundation ogni due anni per tutti i bambini del mondo, per questa edizione non solo ho potuto lavorare con tutti i bambini (oltre 200 sono stati i partecipanti!) spiegando loro lo spirito degli haiku, ma sono stata scelta fra i giudici italiani e assieme ad Andrea Cecon e all’associazione Kitsune ho potuto premiare i migliori lavori pervenuti.
    Grazie a tutti, ci rivediamo fra due anni!
    33941878_10156447836517451_2884696977423990784_n
  • giovedì 7 giugno, Taglio Poetico! Assieme ai poeti Matteo Danieli e Raffaela Ruju, con l’esposizione delle opere di Gastone De Biasio. Una serata coinvolgente, con due autori che hanno colpito il pubblico con grande intensità di lettura e con un bel fare dialogo. Grazie a voi tutti, è stato un piacere!

    Questo slideshow richiede JavaScript.

A questo punto non mi resta che invitarvi al prossimo appuntamento: giovedì 21 giugno a Medea, mentre giovedì 5 luglio si terrà la prossima serata di Taglio Poetico… a breve ulteriori news!