Archivi

Pensieri Nascosti

Pensieri nascosti nell’ultimo angolo di memoria, l’alba schiude porte e indebolisce barriere – era nostra l’alba, di quel lampione che (ricordo) come faro spegneva la notte e iniziava la strada, la lontananza nella distanza di orologi interminabili, che sordi richiamano ancora i loro minuti dispersi nel mare. Inutili crocifissioni d’idee nel mutare inconsapevole di un […]

Continua a leggere

Sere dormienti

Mi sussurri di pace nella morbida penombra di sere dormienti, tu che di nuovo ti adorni e di ingenua dolcezza respiri. E resta l’antico fra i passi d’autunno, intriso di memoria il suono d’argento di musiche deposte nella fortezza della mente. Dove, (nel tempo dei ritorni) maturino e rinascano mondi e risposte, al mio giorno […]

Continua a leggere

Regni di Scoperte

Dal tuo ventre rigenerata e non creata, neonata bambina dagli occhi di luce assorti nel colore del sole. Lasci mani tremanti avvolte nel tempo – dispersi regni di scoperte ritrovati all’ombra di un cedro. Fioriscono mandorli sul colle di vita… il tuo nome è memoria, il tuo retaggio è dono d’essenza.   GRS

Continua a leggere

Le strade del mondo

Correvo una volta, a mani scalze e piedi provati dalla solitudine – e dal buio delle strade dimenticate agli angoli di paesi morti, fra campagne coperte di edera e muschio. Rincorse di una vita a finti baluardi instabili che al vento cedono voti e destini, attraverso passi sempre più disillusi ho incrociato le strade del […]

Continua a leggere

Danze d’Uccelli

Danze, d’uccelli al morir del sole – ricordi fra le ali in un cielo vociante che – frastornato, dipinge memorie di risate su lenzuola di vetro.   GRS

Continua a leggere

Mani di Donne

Siamo figlie di luci e di ombre, dei colori spettrali di vetri opachi nella vana pace d’un vuoto rovente. Plasmano argilla e ricami di seta mani di donna – di donne, nel ventre del tempo. In agguato rimandano spettri di ieri il riflesso della memoria, ma è alba ancora… faremo dei nostri giorni il vissuto […]

Continua a leggere

Siepi di Piracanta

Era di bianco la primavera delle mie strade, siepi di piracanta in fiore e profumi di gioie come nudi gioielli fra le mani. Occhi di drago a rincorrere il cielo, sempre più rossi i colori del tempo, che barcolla e senza posa dimentica fotografie d’istanti come appunti d’un viaggio mai iniziato… Diventa scarlatto l’autunno nelle […]

Continua a leggere

Corre la strada

Corre la strada, nera e indorata di lumi. Mi cullasse il sonno potrei, forse – riaverti fra le dita infangate di pianto… Corre il giorno, scadono le ore e i sorrisi. Cedo alla notte, gendarme di lacrime che magre riempiranno occhi di nuovo spenti. Come mancanza, in un’eclissi di gioie passate.   GRS

Continua a leggere

Avevamo spade

Avevamo spade e avevamo certezze, quando erano solo le navi a varcare i laghi del giorno. Hai visto neve, hai toccato fiamme che non potevano esser calore… lasciasti fra le rose le tue mani pulite, ora svaniscono i tuoi ricami su tele di pallido nulla.   GRS

Continua a leggere

Caldo bianco.

  Caldo bianco, corpi disciolti nelle fornaci eterne di giorni senz’ore. Clessidre di grano maturo, dissolvono le onde di fameliche paure in attesa agli angoli della mente. I tuoi contorni come sonno e riposo, respiro. E desiderio di un soffio di vento… pulito come Bora di marzo, a regalare sereno su cieli indimenticati.   GRS

Continua a leggere