Dell’abitudine

Pioggia morta.
E nell’Isonzo
scorro –
nel fango di rivi lenti
come il passo di qui,
il piede dell’abitudine
stesa lungo le strade
con i piccioni
incollati ai pali
che aspettano

aspettano
un botto forte
di grano maturo come il sole
che spiove
e resta oltre il fiume.

[GRS]

2 commenti su “Dell’abitudine

  1. molto bella con questa aria di attese estive
    sa di terra e di fiume
    anche noi aspettiamo cose nuove e mi auguro che tu ne trovi tante …:-)

    • Hai ragione, è un testo di stasi e di attese… come il mantello che grava su molte delle strade che percorro, che percorriamo.

      Grazie dell’augurio! :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: