Onde

Due anni e un giorno
e schegge di secondi
sul banco della notte,
il quadrato delle tue parole
si spiaggia in castelli di rabbia –
hai chiesto al mare
un tempo e un sogno,
ma le onde vanno e non sanno tornare
e il rame s’è fatto bianca spuma

nel parcogiochi di conchiglie
aspettiamo l’ultimo taglio,
quando l’allodola chiamerà l’alba
avremo dimenticato il sangue
e forse
rideremo nei disegni dell’acqua.

[GRS]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...