Sale

Una zolletta disciolta
nel calice di un’ombra –
ha il peso di un abbraccio
in un addio
il vento che fiacco galleggia
promesse e gabbiani.

Spargo parole
come sale su cicatrici aperte –
nel sole obliquo
che trafigge l’iride
le trame avvizzite dei vitigni
sono solo un’altra immobile siepe.

 

[GRS]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...