I miei passi

Non riconosco i miei passi,
stanchi e imbastiti d’ansie
su strade sterrate
che hanno il colore sporco, e perso,
dei campi arati dal vento di ieri…
ho perso il silenzio,
e ho perso il sereno,
nei giorni d’attese e di vane lotte
contro principi e regine.
Accartocciata contro il tramonto
riposa timida la mia voce sola,
si cercherà nel cielo assorto
e si ritroverà in luci di idee pulite.
Così canteremo di inizi…
e di sorrisi che siano miei ancora.

 

GRS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...