Tele di Carta Stagnola

Si sciolgono
nella notte arsa
-in crude fiamme avvolta-
stelle come lacrime d’argento.
Minano il cielo
i luminosi petali stanchi
d’avverso tempo distorti,
spenti e costretti su spazi stranieri
dove soffocano avidi sospiri.
Solidi restano i bagliori
di luce soffusa sulla pelle chiara,
alle carezze del vento
cedono i pensieri fragili d’oggi
e del domani albeggiano
vaghi progetti
dipinti su tele di carta stagnola…
Così rime d’acciaio si piegano
a ritmi d’avorio –
bianco inneggia il profumo
d’un semplice velo da sposa,
mentre innamorate
volgono al Sole gli occhi le rose.

 

GRS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...