Taglio Poetico, secondo capitolo.

previewDomenica 8 aprile, ore 20.30, il secondo incontro di poesia in Enoteca a Cormons – questa volta con le voci di Cristina Micelli e Roberto Marino Masini, e con i quilts di Jill Butterfield a colorare il bianco.

In questi giorni stiamo scoprendo e riscoprendo attimi di lettura e scrittura nel nostro angolo di Collio: ringrazio ancora gli ospiti del primo Taglio Poetico (Francesco Tomada, Massimiliano Bottazzo, Mariuccia De Rivo) e le Poesie a Manovella che hanno fatto della primavera un momento di poesia.

Sarà bello avervi con noi anche questa volta, non mancate!

 

雨残

Rientrando,
pioggia rimanente.
In basso a sinistra,
sotto il finestrino
a macchina ferma
una rana sbatte la schiena
su un cerchio d’asfalto –
quasi i pesci a bassa marea.

È un po’ come quando io
(o io e le mie birre)
devo dire qualcosa –
poi come sempre
non so dirti proprio niente.

[GRS]

How far is too far?

Un righello
e un indelebile Stabilo,
sulla mappa
piegata ripiegata stropicciata
tratteggio le rotaie dei saluti.

Il mio punto cardinale
è questo stare che si allontana –
prima che finisca il colore
o lo spazio geografico,
quanto lontano è
troppo lontano?

[GRS]

Il dilemma della zebra.

Il mio armadio non ha ante,
le ho staccate
per vedere le mille e una sera
che non vestirò mai.
Guardo che belli
l’abito bianco a ghirigori neri
la camicia nera e i ghirigori bianchi
e penso

che ho il dilemma della zebra –
esser tela
o farmi china?

[GRS]

Primavera a Manovella

Un’amica mi disse, tempo addietro, che bisogna andare oltre i pregiudizi del tipo “la poesia è difficile”, liberarne la naturale giocosità per avvicinarla alle persone.
La persona in questione è Chiara DORIGO, una delle super componenti del progetto POESIE A MANOVELLA, assieme a Sara FRANCOVIG e Stefania PITTIONI.

Sono felicissima di poter dire che le POESIE A MANOVELLA saranno ospiti in Enoteca a Cormons mercoledì 21 marzo a partire dalle 20.30: assieme a loro festeggeremo due avvenimenti speciali – la giornata internazionale della poesia e il primo giorno di primavera!

preview

Qualche riga manovellica:

Il progetto POESIE A MANOVELLA nasce da una costola (anzi tre) del gruppo degli “Estemporanei Appassionati” ed è curato e realizzato da Sara Francovig, Chiara Dorigo e Stefania Pittioni.

Non si tratta di un reading tradizionale, ma della lettura “personalizzata” e interattiva di poesie e brani di prosa tratti dalla letteratura locale e internazionale. Saranno suggestioni provenienti anche da molto, molto lontano, ma che in realtà vi sono sempre appartenute… magari a vostra insaputa!
Un reading dunque? No, molto di più…
E che cos’è la magica manovella? Lo scoprirete partecipando a questa serata. Basta un giro di manovella per richiedere il vostro attimo di prosa, poesia e musica e ritrovarvi a pensare: “Ma come fanno a sapere che…?”

Di tagli poetici e altre occasioni

Chi mi conosce (bene) sa che quando parlo entusiasticamente di qualcosa, regolarmente mi metto a piangere. Intendiamoci, non scoppio in lacrime, ma di lacrime mi si vela lo sguardo. A 31 anni devo ancora inquadrare se si tratti di un problema imbarazzante o di un tratto evidente del mio coinvolgimento sincero nelle cose.
Comunque.
Se adesso stessi parlando, avrei gli occhi lucidi lucidi.

Perché la poesia è un vestito che mi entusiasma, un pane che sazia soprattutto se condiviso con altri. Per questo sto muovendo le parole intorno a me a cercare persone e incontri.

Sono felicissima di presentare, in primis, TAGLIO POETICO.
Si tratta di un appuntamento fisso che vedrà, ogni prima domenica del mese, due poeti e un artista visivo presentarsi e dialogare all’interno della cornice dell’Enoteca di Cormons.
Il primo incontro sarà domani, domenica 4 marzo alle 20.30, assieme a Francesco Tomada, Massimiliano Bottazzo e la pittura di Mariuccia De Rivo.
preview

Venerdì 9 marzo saremo invece presso le ex-scuole di Chiopris-Viscone per replicare lo splendido evento femminile dell’anno scorso: quest’anno con Luisa Gastaldo, Lucia Pinat e Mila Mecchia.
A partire dalle 20.00 un incontro aperto a tutti, a seguire un open mic e un brindisi per stare assieme.
9 marzo

E poi gli haiku!
Quanta strada abbiamo fatto, queste 17 sillabe ed io, da quando Fabrizio Corselli mi ha portata ad amare questo genere di poesia!
Dopo la chiusura del World Children Haiku Contest organizzato dalla JAL Foundation, proseguono gli appuntamenti con adulti e bambini: il 10 marzo alle 10.00 workshop di scrittura haiku nella splendida e storica location dell’Abbazia di Rosazzo, subito a seguire (dalle 11.30 alle 12.30) un reading assieme al caro amico e haijin Salvatore Cutrupi.

E aspettiamo il Far East Film Festival di Udine, che anche nella sua ventesima edizione dal 20 al 28 aprile ha trovato spazio per alcuni momenti haiku…

Cocoon.

Avevo una scatola,
colma
di ogni taglio e farfalla –
ogni piuma ed ematoma
ho voluto riporvi,
l’ho sepolta
viva
sotto l’azzurro che resta.

Ma la memoria delle nuvole
non sa fermarsi,
ha scoperchiato il cielo
come la marea riporta il fango –
forse il gioco
è nell’attesa di una breccia:
esumare un involucro,
trovarlo crisalide

e poi
convincersi
a farne primavere.

[GRS]

Clover

Conservo di noi
due tappi
e una spiga di grano.

Ho riposto tutto
in una scatola di latta,
con la cura bambina
del nascondere quadrifogli –
ma poi
un addio
è come diventar grandi,
si secca il verde
e ti dimentichi la leggerezza
d’inventarsi la fortuna.

[GRS]

Alessio

Stamattina in auto
mi hai chiesto
la natura delle nuvole –
ho detto,
“Alessio, le nuvole a mamma
piacciono tanto!”
e dopo quasi nessun silenzio
mi ricordi
che in fondo non so niente:

“Sono fatte di zucchero –
zucchero filato”.

[GRS]

[E ha poi aggiunto: se andiamo in montagna ci restiamo appiccicati dentro!]

Smoke.

Le parole,
te le sei prese.

Ho cercato
leggerezze,
misure, vertigini…
azzurrità e geometrie –
ogni sinonimo e contrario
nella lista delle esecuzioni.
Ho visto sfilare perfino
il mare –
e non tornare.

Almeno
potevi lasciarmi
il cielo –
anche le nuvole adesso
hanno il sapore del fumo.

[GRS]