Glitches.

Estetica
essenziale –
il calice senza sbeccature,
l’ordine non retto
nella geometria degli spigoli.
Il bicchiere a destra
e sul tavolo apparecchiato
mi raccomando!,
cromatismi
fra tumbler e tovaglioli.

Forse dovrei pensare alle cose
quelle che dici
le cose serie,
ma
divagare tra gli arcobaleni
ti trasporta vent’anni indietro,
quando il gioco era
temperare le matite –
oggi scrivo a penna
per paura di affilarmi le dita,
enumero ogni scalino
e la maglia nera
sta sempre sul pantalone nero.

Estetica
essenziale –
il colore della collana,
la disposizione delle costine,
camminare
senza calpestare le linee…
così
       contare
si fa
       esistenziale

elencando gli intervalli fra un vuoto
un altro vuoto

un vuoto

un vuoto

un

 

[GRS]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: