-7

Meno sette –
gradi a tepore escluso,
dove il bianco non è la neve
e la voce sta
senza sapersi alzare,
in questo castello di onde
sono i corvi
a scendere il sangue alle dita
quando anche l’Inverno
dimentica i passi
e incrociarsi è un mantra di carne.

Dimmi,
chi ha coniato la distanza fra le parole?
Chi ha deciso per noi
che i gesti non siano
brindisi,
e poesia?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...